Corte di Cassazione: riconosciuto il diritto del libero professionista alla ricongiunzione tra Gestione Separata INPS e Casse private.

31 ottobre 2019

Il libero professionista ha diritto di chiedere la ricongiunzione onerosa tra Gestione Separata INPS e Casse private.

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n.26039/2019, ha riconosciuto il diritto del libero professionista di chiedere la ricongiunzione onerosa dei contributi dalla gestione separata dell’INPS alla Cassa professionale privata cui risulta iscritto.

Infatti, sebbene l’art.1, co.2, Legge.45/1990 consenta ai professionisti di trasferire, dietro il pagamento di un onere, tutti i contributi accantonati in altre «forme obbligatorie di previdenza per lavoratori dipendenti, pubblici o privati, o per lavoratori autonomi» accentrandoli nell’ente previdenziale di settore,  l’Istituto nazionale di previdenza, sino ad oggi, aveva sempre escluso la gestione separata Inps dalle forme di ricongiunzione tra le gestioni Inps e tra queste e le Casse.